Come indossare il gilet di ecopelliccia

Ebbene si, anche io ho ceduto al gilet di ecopelliccia. Fino a qualche tempo fa non lo consideravo nemmeno, poi un bel giorno ne ho trovato uno con un prezzo ottimo, molto bello, morbidissimo e dalla forma adatta a me. Devo essere sincera, è stato uno di quegli acquisti poco spontanei, ho girato intorno a quel gilet per parecchie settimane e non ero mai convinta al 100%. Dopo essermi chiesta mille volte “Ma se l’avessi a casa, lo metterei?”. Alla fine ho ceduto… in realtà è stata un’idea di mia mamma, che mi ha detto che secondo lei lo avrei usato. Infatti così è stato. Da quando l’ho portato a casa lui è sempre nella mia testa. Vorrei metterlo tutti i giorni.

Il gilet di ecopelliccia è l’ideale per le super freddolose come la sottoscritta, ma che ci tengono allo stile e ad apparire al meglio in ogni occasione. Lo indosso spesso con la giacca di pelle sotto oppure con il cappotto nero semplice. In questo modo riesce a dare quel tocco di stile extra ma non solo. Il gilet tiene caldo nei punti giusti, come la pancia iper delicata soprattutto dopo una cena fuori. Ho anche deciso di portarlo con me a Parigi: l’ultima volta che ci sono stata avevo parecchio freddo, ma quest’anno grazie al mio nuovo pellicciotto, il freddo mi farà un baffo!

La cosa importante è quella di scegliere un modello adatto alla nostra altezza, alla nostra silhouette e al nostro stile. Io per esempio non sono molto alta, quindi ho deciso di prenderne una non troppo lunga. Per quanto riguarda il tipo di pelliccia, ho preferito una liscia,  e non batuffolosa come quelle che sembrano la lana della pecore. Infine, ho preferito un modello dal taglio classico, che non ingoffa e non ingrassa. Fondamentale a mio parere.

Il primo giorno che l’ho indossato, ho deciso di abbinarci un paio di shorts morbidi color vinaccia, stivali al ginocchio e cappello largo. Mi sono sentita molto comoda e al caldo. In questo caso l’ho indossato proprio con la giacca di pelle.

Faux fur vest

Continua a leggere